top of page
  • StregaMe

OBÀ ORIXÀ


OBÀ

La prima moglie di Xangò, Divinità del fiume omonimo in Nigeria, sincretizzata con Santa Caterina d’Alessandria, è un Orixà coraggiosa e determinata.

La leggenda racconta che..

Obà era molto innamorata di Xangó, era una moglie molto devota ed una brava tessitrice, lui invece era un donnaiolo e non ha fatto certo fatica a tradirla con la bellissima Oxum, intrigante e civettuola.

Obà decisa a conquistare l’amore di Xangó, non sapendo chi fosse la sua rivale, chiese aiuto proprio ad Oxum che traendola in inganno le svelò il suo segreto, le disse che per far innamorare Xangó lei gli preparava ogni giorno una zuppa con un pezzo del suo orecchio. L’ingenua Obà le credette e decisa a riconquistare il suo amato gli praparò la zuppa mettendoci dentro l’intero orecchio! Quando Xangó assaggiò la zuppa e si accorse che c’era dentro il suo orecchio si infuriò e ripudiando Obà corse tra le braccia di Oxum!

Da allora Obà divenne spietatamente protettrice delle donne deluse e respinte che soffrono le pene d’amore. Obà come si può immaginare non va d’accordo con Oxum, che è rimasta la sua eterna rivale!

E' la sovrana del "povo cor” è un'Orixà molto esigente e gelosa dei suoi figli.

Protegge i viaggi, per terra e per mare, gli spostamenti in genere e le strade.

Il suoi colori sono il rosa o il marrone

Il suo giorno è il mercoledì

Il suo saluto è "exò" ed i suoi simboli sono la ruota e la palma.

Le offerte dedicate a Obbà vengono portate nella boscaglia, ai crocicchi o lungo le rive dei fiumi.

Axè

StregaMe

Foto esempio prese da web.

Comentarios


bottom of page