top of page
  • StregaMe

Samhain, una festa per iniziare un nuovo anno magico!


Sappiamo dalla tradizione Celtica che il nuovo anno aveva inizio il 1 novembre con la festa di Samhain.


Il calendario Celtico consisteva in tredici mesi, dodici dei quali corrispondevano grosso modo a quelli del nostro calendario attuale, il tredicesimo mese invece era di appena tre giorni alla fine di ottobre e questo periodo fungeva da transizione verso il nuovo anno .

L’anno era diviso in due metà, tenebre e luce, Samhain segnava l’inizio della metà oscura dell’anno, fino ad arrivare al giorno di Beltan il 1 Maggio, inizio della metà luminosa.

Tra queste due metà cadevano altre due ricorrenze altrettanto importanti, Brigantia o Imbolc il 1 Febbraio e Lugnassadh o Lammas il 1 Agosto.


Le quattro date principali rappresentavano le Feste del Fuoco e avevano un duplice scopo, scandivano il ciclo delle stagioni ed erano nel contempo celebrazioni religiose.

Samhain e Beltan avevano una natura maschile mentre Brigantia e Lugnassadh avevano natura femminile. Ognuna di queste ricorrenze veniva celebrata per tre giorni, prima, durante e dopo il giorno festivo.

Le feste del fuoco insieme ai solstizi e gli equinozi formano le otto festività della tradizione celtica che ancor oggi vengono celebrate, questa è una breve descrizione partendo da inizio anno:

Samhain 1 Novembre: Data in cui si festeggiava sia la fine che l’inizio dell’anno. Il nuovo anno in realtà aveva inizio con il tramonto del giorno 31 Ottobre (motivo per il quale Halloween si festeggia in questa data) fino alla sera del 1 Novembre. Questo era un momento per celebrare la ciclicità della vita, connettersi con il mondo spirituale, mettersi in contatto con spiriti antenati. Durante la meta’ oscura i matrimoni erano proibiti perché il tempo non era quello relativo alla natura, e la natura stessa ci insegna che la morte è solo il preludio alla rinascita. Le foglie cadono dagli alberi, ma le radici rimangono salde nella terra, pronte a nutrire la vita futura.

Alban Artuan 21 dicembre: Solstizio d’inverno, il giorno più breve. Era tradizione scambiarsi piccoli doni, dolci o oggetti che potevano essere utili .

Imbolc 1 Febbraio: Questa festa del fuoco dava il benvenuto al sole, rinascente dopo la notte invernale. Con l’accrescersi della sua forza dopo il giorno più breve, si attendeva la primavera e si celebrava accendendo candele o lumini . La parola imbolc deriva da oimelc’ e significa latte di pecora, durante i festeggiamenti si versava il latte sulla terra per simboleggiarne la fertilità’ . Nella tradizione, cadendo all’inizio del mese del Salice, con le sue connessioni lunari e femminili, questa festa e’ consacrata alla Dea Brigid o Brigantia .

Alban Eiler 21 Marzo: Equinozio di Primavera , notte e giorno hanno la stessa durata . In questo giorno si propiziava la semina .

Beltane 1 Maggio: La festa della fertilità’ per dare il benvenuto all’inizio della meta’ dell’anno luminosa! Si festeggiava l’estate danzando con movenze spiraliformi intorno all’ Albero di Maggio per propiziare l’abbondanza della nuova stagione. Era anche la festa dei fuochi che tutt’oggi si celebra la notte del 30 aprile a Calton Hill in Scozia

Alban Heruin 21 Giugno: Solstizio d’estate, il giorno più lungo si accendevano grandi fuochi e si festeggiava per propiziare il raccolto.

Lugnassadh 1 Agosto: Era la festa del raccolto, che celebrava le nozze del dio della luce Lugh con la Madre Terra. Si trattava anche di un rito funebre perché era l’inizio del viaggio del sole nella notte invernale . Nella tradizione Irlandese si svolgevano corse di cavalli e danze solari circolari , con lo scopo di accrescere la forza del sole imitandone il movimento , la corsa rappresentava il movimento del sole nel ciclo annuale . Questo periodo in cui il sole , mediante il suo accoppiamento con la terra, produce il raccolto divenne il tempo naturale per celebrare matrimoni.

Alban Elved 21 Settembre: Equinozio d’autunno, giorno e notte hanno la stessa durata , si festeggiava per salutare il sole che lascia il posto alla luna.


Samhain è un momento in cui i veli tra i mondi si assottigliano, consentendo una maggiore interazione tra il nostro mondo e quello degli spiriti.

C'è un'energia molto forte durante questa festa, puoi celebrare anche tu il nuovo anno magico spazzando via ogni negatività con rinnovata energia e prospettive di benessere.

Ognuno ha il suo modo, che può includere rituali, meditazione, condivisione di cibi tradizionali o semplicemente una passeggiata nella natura per sentire la magia nell'aria.


Che tu sia un praticante delle antiche tradizioni celtiche o semplicemente desideri celebrare la magia del cambiamento, il Capodanno Celtico è un momento speciale per connettersi con l'energia della natura.


Buon Samhain

Patrizia





Fonte: Liz e Colin Murray

Foto credit: We Heart it app e Vanessa Card

Komentarze


bottom of page